» Ricerca avanzata

WUNDERKAMMER

SKU: 130470
Ne abbiamo 0 disponibili.
Data Uscita: 20/12/2019
WUNDERKAMMER

WUNDERKAMMER

Altre viste

Descrizione prodotto

Dettagli

Una collezione speciale fatta di Naturalia, Artificialia e Mirabilia Un libro illustrato pieno di meraviglie racchiuse nella Camera di Stefano Bessoni. “La wunderkammer... tante piccole meraviglie, cose naturali o artificiali, oggetti che suscitano stupore e qualche volta anche orrore.” La parola Wunderkammer significa letteralmente “camera delle meraviglie” e indica un contenitore, un luogo, uno spazio nel quale vengono conservate decine, centinaia, migliaia di oggetti. Oggetti reali o immaginari, che suscitano un’attrazione irrefrenabile, che incarnano fantasie, sogni e ossessioni. La Wunderkammer è un microcosmo a sé, una sorta di museo-non-museo, un gioco di specchi, di richiami dove è fantastico smarrirsi. La camera delle meraviglie cresce e prende forma assieme al suo artefice, e l’artefice ne diviene l’anima, il motore, il corpo, gli arti, lo strumento di raccolta. Bisogna però stare attenti che la Wunderkammer non prenda il sopravvento fino a divorare il suo stesso creatore, trasformandolo nell’ultimo pezzo della raccolta, nel tassello finale, nell’ultima meraviglia che dovrebbe completare ciò che per sua natura completabile non è. Questa Wunderkammer di carta, opera di Stefano Bessoni, racchiude tre personaggi e tre camere delle meraviglie, in una serie di disegni originali, tra il grottesco, il fantastico e l’esilarante. Naturalia: Jonah Zalkowsky raccoglie oggetti naturali. Nella sua wunderkammer sono custoditi piccoli tesori che la morte ha voluto congelare trasformandoli in macabre meraviglie. Artificialia: Nella wunderkammer di Ezechiel Tadeusz Baum ci sono tanti mostri, alcuni reali e molti posticci. Baum è un cultore della scultura tassidermica. Quando non trova esemplari veri, li crea con le sue mani e con la sua immaginazione. Mirabilia: Rebecca Kowalski raccoglie, restaura e conserva vecchi balocchi, pupazzi, marionette, bambole, burattini meccanici, automi... L'autore e illustratore: Stefano Bessoni, regista, illustratore e animatore stop-motion, nasce nel 1965 a Roma, dove si diploma all’Accademia di Belle Arti. Dal 1989 realizza film sperimentali, installazioni videoteatrali e documentari, suscitando l’attenzione della critica. Negli anni ’90 lavora per alcune società di produzione televisiva come operatore, direttore della fotografia e montatore. È stato docente di regia cinematografica presso la NUCT a Cinecittà e presso l’Accademia Griffith di Roma. Ha tenuto e tiene numerosi workshop in Italia e all’estero, presso scuole e festival specializzati. Insegna inoltre illustrazione e animazione stop-motion presso La Fabbrica delle Favole a Macerata. Diversi i riconoscimenti ricevuti con i suoi ultimi film Canti della forca, riconosciuto di interesse culturale nazionale da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, e Krokodyle, miglior film fantasy al 6° CINEFANTASY a San Paolo in Brasile, miglior film internazionale a PUERTO RICO HORROR FILM FEST 2011, Menzione Speciale al SITGES 2011 – 44° Festival Internacional de Cinema Fantastic de Catalunya, che si aggiunge a quella ottenuta al FANTASPOA 2011.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

codice 9788857600710
Catalogo N/A
Autore STEFANO BESSONI
Collana VOLUME SINGOLO
Numero N/A
Serie VOLUME SINGOLO
Produttore LOGOS EDIZIONI
Conclusa
Esaurito No
Novità No