» Ricerca avanzata

PLEXIGLASS

SKU: 130453
Ne abbiamo 0 disponibili.
Data Uscita: 07/02/2020
PLEXIGLASS

PLEXIGLASS

Altre viste

Nuovo

Descrizione prodotto

Dettagli

Nomination per la migliore opera spagnola al Salón Internacional del cómic di Barcellona 2005 Il protagonista? Un tipo timido e con un frigorifero al posto del busto che affitta un letto in una fabbrica abbandonata, lontano dalla città. Il coinquilino arrogante? Un becchino, con un water al posto del cappello, che fa il furbo. Il coinquilino brontolone? L’altro becchino, con la testa in un televisore, asociale e propenso alle sentenze lapidarie. La ragazza? Una nuova vicina, che vive in un camper separata dai tre da un burrone che di notte scompare. L’astronauta? Poteva forse mancare l’astronauta? La sua navicella si è schiantata sulla luna e gli impedisce di tornare dal suo amore. E poi, ovviamente, il bambino Yogurt (scaduto, poverino), i saggi della città… tutto normale, nell’universo di Jali. Nella sua prima opera di successo, Jali ci permette di avvicinarci al suo strano universo personale, popolato da personaggi grotteschi e a volte teneri, e pervaso da un costante senso di meraviglia. José Ángel Labari Ilundain, Jali (Pamplona, 1977), si laurea in Belle arti presso l’Università di Barcellona. Inizia a creare i suoi primi fumetti all’età di 12 anni e dal 1997 pubblica regolarmente su fanzine e riviste quali Amaníaco, La Comictiva e Mala Impresión. Dal 1999 i suoi lavori entrano a far parte di monografie che gli garantiscono crescente visibilità. Partecipa inoltre a interessanti progetti collettivi come Tapa roja (Ediciones Sins Entido, 2003) e Mentiroso mentiroso (Warner España, 2008), disco-libro di Iván Ferreiro in cui traduce in fumetto tre canzoni del musicista. Nel 2004 si distingue con Plexiglas (#logosedizioni, 2013), con cui si aggiudica il Premio Junceda de ilustración e la candidatura a migliore opera e autore rivelazione al Salón Internacional del Cómic di Barcellona nel 2005. Nel graphic novel successivo, L’ultimo grande viaggio di Olivier Duveau (2009; #logosedizioni, 2012), il suo sguardo a volte tenero a volte crudele, come la vita, raggiunge vette sorprendenti di lirismo visivo. Non svegliate l’essere che dorme (2012; #logosedizioni, 2013) comprende il racconto inedito che dà il titolo alla raccolta e recupera alcuni dei suoi primi lavori. Malaria è il suo ultimo lavoro.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

codice 9788857606538
Catalogo N/A
Autore JALI
Collana VOLUME SINGOLO
Numero N/A
Serie VOLUME SINGOLO
Produttore LOGOS EDIZIONI
Conclusa
Esaurito No
Novità No